Email : spedizione@chooyu2008.com :::: Tel : +39 339.8017*** :::: Skype : ********** :::: English Version English Version
cho oyu
Vincitori e vinti
Nicola - martedì 07 ottobre 2008
Siamo a Kathmandu, pronti a partire e ieri e' stato il momento della realzione tecnica finale a Miss Hawley, con dati tecnici e quote e pressioni e impressioni.
Un colloquio franco e sereno e quattro chiacchiere e suggerimenti sulla prossima spedizione (avete capito bene, un'altra...).
Ultimi preparativi per spedire il materiale, ultimi acquisti e bilanci con le gambe sotto un tavolo e sopra diverse Everest (birra locale).
Rientriamo da vinti, da una montagna che non ci ha permesso di raggiungerne la vetta, meta finale ideale. Vinti dai nostri insormontabili limiti fisici, dal destino, da un volere superiore che qui ha un'eco molto piu' chiaro che in "pianura".
Ma al contempo "vincitori" di tante mete raggiunte, di tante altre "vette".
"Vincitori" di una avventura che ci ha fatto portare a termine tutti i progetti previsti.
La raccolta fondi per la Buddhist Child Home, i test in quota di nuovi dispositivi per il soccorso, la sperimentazione di tecnologie per la comunicazione in ambiente ostile, con l'illusione di essere stati utili ad altri col nostro impegno, mettendo a disposizione i nostri occhi fisici per lo studio sulla tonometria cosi come quelli della mente, portandovi con noi attraverso questo blog in un viaggio che ci ha arricchiti di volti, sorrisi, amicizie e che ci ha fatto senitire entusiasti in ogni momento, anche se difficile, perche' vi sapevamo con noi.
Grazie a tutti di cuore davvero.


Commenti
Ba scrive :
grazie a Voi per le emozioni che ci avete regalato per tutto ciò che ci avete insegnato con la vostra determinazione il vostro entusiasmo per Noi siete tutti "VINCITORI"... buon rientro e ci mancherete...
07/10/08 - 17:41:09
enrico - enricopuntocecchichiocciolatelecomitaliapuntoit scrive :
Chi, come voi, ha rispettato e rispetta la montagna non può considerarsi "sconfitto". Per arrivare "in cima" occorre entusiasmo, forza, determinazione, preparazione fisica, coraggio, e nulla di queste cose vi sono mancate, ma la vetta rimane pur sempre un "dono". Non siamo noi che saliamo sulle montagne, sono loro che quando vogliono decidono di accoglierci....Buon rientro e a presto
07/10/08 - 18:33:02
Monica e i bimbi di quarta di Vezzano scrive :
Vi abbiamo seguito con trepidazione, ogni giorno avevamo voglia di aprire il vostro sito e leggere a che punto eravate e cosa vi stava succedendo,con piacere nel vedere le bellissime e magiche immagini che ci mandavate.. Grazie perchè durante questo primo mese di scuola abbiamo lavorato sulla vostra esperienza...abbiamo fatto geografia, italiano, arte...ho qui tutte le letterine dei mitici bambini di quarta di Vezzano!! Naturalmente vi aspetteranno a scuola per un resoconto dal vivo! Loro non vedono l'ora. Hanno detto: "Peccato che non possano portare a casa qualche yuk!" Ci vediamo a casa...ciao a presto
07/10/08 - 23:53:52
ceci scrive :
Siamo felici da qui! Siete ripassati da quelle case a kathmandu.Qui siamo molto felici avevate quaci ragiunto la meta.Vi aspettiamo con una grande ansia.
ceci
08/10/08 - 20:58:49
2 TIFOSE scrive :
Su “Il Salvagente” 21/28 Agosto 2008 ho letto un articolo dal titolo “Andar sicuri sulla montagna, parla un esperto scalatore”.
Si tratta di Silvio Mondinelli, che ha contribuito alle indicazioni per l’uso consapevole e sicuro della montagna.
L’articolo inizia così:
Che sia il tetto del mondo oppure un tranquillo sentiero delle Dolomiti poco importa. La montagna ha le sue regole e vanno rispettate. Possono essere solo semplici indicazioni oppure misure di comportamento previste nei regolamenti; ma, in ogni caso, ciò che non deve mancare è la conoscenza dei propri limiti, non spingersi mai oltre le proprie forze e soprattutto “non vergognarsi di tornare indietro oppure fermarsi prima della meta prefissata”.

E’ stato scritto dopo un periodo funestato da incidenti ad alta quota.
Con grande dispiacere si è aggiunto anche quello accaduto a Lavaille.

Lavorare per saper gestire i propri limiti, penso che sia un nobile traguardo che ognuno di noi dovrebbe porsi per il rispetto che la vita merita.

COMPLIMENTI!
ALLA PROSSIMA
09/10/08 - 20:29:55

A questo testo non è possibile aggiungere commenti
The Highest Blog
highestblog

Patrocinio di
Il Cuore della Montagna - Associazione Volontaria Cai Castelnovo ne'Monti Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano Univerità Insubria Comune Vezzano sul Crostolo Comune di Casina Comunità Montana Reggio Emilia Comune di Castelnovo ne' Monti
Quelli che..la vetta
nicola campani
Nato a Castelnovo ne' monti. Pratica Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Sportiva.
daniele corsini
Residente nel comune di Castelnovo ne’ Monti (RE) è nel Soccorso Alpino da 15 anni.
Fabrizio Silvetti
Residente nel comune di Castelnovo ne’ Monti (RE) è Skyrunner, Alpinista e Scialpinista.
Fausto Sassatelli
Nato e cresciuto a Montefiorino (MO) è maestro di sci ed esperto scialpinista.
Campo Base
lorenzo campani
Il "bocia" del gruppo. Nato a Castelnovo ne' Monti, prova a far valere due anni di esperienza in Himalaya.
paolo sivelli
Residente nel comune di Legnano (MI) è Alpinista e Medico.
Ngima Sherpa
Ngima Sherpa
Ngima Sherpa sarà il nostro "angelo custode" nella spedizione del 2008 al Cho Oyu così come lo è stato nel 2007 in Nepal sull'Annapurna. La sua agenzia "Pike Expedition" è una piccola famiglia allargata. Famiglia efficiente, premurosa, simpatica.
The Highest Blog

highestblog
Portare tra gli ottomila dell' Himalaya un blog per comunicare con il mondo più in basso. Una piccola sfida, non solo tecnologica.
Newsletter
Nome:
* La tua email:
Cerca nel sito
Perchè diventare Sponsor o Partner di una spedizione come Cho Oyu 2008 ? E' una domanda semplice a cui rispondere con altrettanta semplicità :

  • L'alpinismo è una disciplina pulita, umile, faticosa, leale. Questi sono i valori che si trasferiranno anche al vostro marchio.
  • perchè il vostro investimento sarà visibile e concreto; sarete anche voi lassù, sulla sesta montagna del pianeta terra, insieme a noi.
  • perchè chi diventa sponsor può godere di agevolazioni fiscali.

Se vuoi diventare sponsor di "Cho Oyu 2008" puoi contattarci via telefono, mail, skype. Oppure contatta direttamente MediaSport.

Trekking di supporto
trekking Cho Oyu 2008
Alla spedizione "Cho Oyu 2008" è stato affiancato un trekking che, viste le condizioni politiche-sociali del Tibet della primavera scorsa, ha dirottato il proprio percorso nella valle del Khumbu (in Nepal) fino a raggiungere il versante sud dell'Everest e del Cho Oyu stesso.
Progetti
La spedizione e il trekking "Cho Oyu 2008" saranno l'occasione per sviluppare alcuni progetti, assolutamente innovativi, di carattere medico, scientifico e tecnologico. Ma non solo. A questi infatti si affiancherà anche un "progetto solidale" nel settore scolastico.

Se volete conoscere tutti i particolari sui progetti, potete visitare la pagina dedicata. Se volete contribuire ad uno dei progetti, potete trovare informazioni utili nella sezione "Contribuisci".

pietrabismantova L'appennino reggiano è la nostra terra e quando si parla della propria terra alle volte si rischia di esagerare con le lodi. Se dovesse accadere, prendetelo solo come un sintomo d'affetto, che il cielo sotto cui si è nati tende ad essere sempre più blu di qualsiasi altro, o quasi.

Anche se l'appennino reggiano non è l'Himalaya (oh no, non lo è), è di certo un posto bello, affascinante e piacevole. Un posto unico, per luoghi, orizzonti, sapori, a partire dal quello strano ed enorme sasso, messo lì chissà come e chissà quando, che chiamiamo Pietra di Bismantova. Continua a leggere >>
Credits
Tutto il materiale presente su Chooyu2008.com è rilasciato sotto licenza Creative Commons.

Leggi tutti i credits

Feed:

rss feed chooyu2008 atom feed chooyu2008
Login
:
: